Con “RapInLab” la musica dei giovani delle periferie milanesi arriva in Duomo

Appuntamento martedì 28 maggio alle 18 alla libreria Mondadori Duomo per la presentazione del nuovo album prodotto dai ragazzi del laboratorio della cooperativa sociale Diapason46395311_1050821155128454_3441304317102625126_n

Milano, 14 maggio 2019 – Si intitola “RIL MIXTAPE VOL 1” il nuovo album prodotto dalle ragazze e dai ragazzi di “RapInLab”, laboratorio musicale e centro educativo promosso dalla cooperativa Diapason rivolto ai giovani dai 18 ai 25 anni. L’album verrà presentato martedì 28 maggio dalle ore 18 presso la libreria Mondadori Duomo a Milano. Interverranno Anna Scavuzzo, vicesindaco del Comune di Milano; Paolo Cattaneo, presidente CNCA Lombardia e direttore di Diapason; Alberto Barenghi di fondazione “Mission Bambini”; un esponente di Fondazione Luigi Clerici.

“Questo CD mi ha permesso di rimettermi al mondo e dimostrare che chiunque può inseguire il proprio sogno, nonostante gli infiniti ostacoli che ci si trova davanti”, racconta Marco, 20 anni, che frequenta “RapInLab” dal 2015.

Sono più di venti i ragazzi e le ragazze che hanno messo in campo le loro competenze in diversi ambiti (dal freestyle al beatbox passando per l’mc’s, come cantanti, fonici, social media manager oppure grafici) per dare vita alle quindici tracce inedite che compongono il CD.

“RapInLab” è un progetto della Cooperativa Diapason (una delle realtà che fa parte del CNCA Lombardia) nato nel 2010 dall’incontro tra la passione per questo genere musicale e la professione in ambito educativo di Carlo Palmiero, educatore di professione e rapper per passione, che conduce il laboratorio. “RapInLab” è uno spazio aperto a ragazzi e ragazze dai 18 ai 25 anni che qui si incontrano, scrivono, cantano, progettano e si innamorano.

“RapInLab è una piccola comunità, una famiglia con le porte sempre aperte -spiega Carlo Palmerio-. Questa esperienza funziona perché fa leva su una passione vera, quella per la musica, e su un bisogno potente, quello di raccontarsi, crescere e misurarsi con canzoni, dischi e palchi”.

“Nel corso degli anni il laboratorio si è evoluto cambiando spesso casa -spiega Elisabetta Cargnelutti coordinatrice dei molteplici progetti che hanno accolto negli anni “RapInLab”-. Si è passati dalla mensa di una scuola media, alla sede di un laboratorio di quartiere in zona Niguarda, dagli spazi di un doposcuola a Bicocca fino ad approdare, a settembre 2018, nella sede dell’InformaGiovani del Comune di Milano, a pochi passi dal Duomo”.

Dal settembre 2018 ad oggi “RapInLab” è cresciuto e si è arricchito grazie alla collaborazione con l’InformaGiovani del Comune di Milano, fondazione “Mission Bambini” e fondazione “Luigi Clerici”.

“L’incontro con questi soggetti ha permesso non solo di portare i ragazzi dalle periferie al centro, ma anche di arricchire l’esperienza con iniziative che li hanno proiettati verso il mondo del lavoro”, spiega Paolo Cattaneo, direttore della cooperativa Diapason e presidente del CNCA Lombardia, sottolineando l’importanza del tema del lavoro come “uno degli snodi centrali attorno alle quali costruire alleanze e collaborazioni per quelle che noi denominiamo ‘Giovani Politiche’”.

Le ragazze e i ragazzi che hanno partecipato a “RapInLab”, infatti, hanno partecipato a diverse offerte formative sull’organizzazione di eventi e hanno usufruito di colloqui di orientamento individuale e di un accompagnamento mirato nella ricerca del lavoro, con gli esperti di Fondazione Luigi Clerici. “Queste iniziative hanno aggiunto nuovi preziosi ingredienti alla ricetta di “RapInLab”’, conclude Paolo Cattaneo.

Altre occasioni per conoscere il progetto e ascoltare le ragazze e i ragazzi sono state l’11 maggio alle ore 15.00 presso la Stecca 3.0  in occasione dell’evento conclusivo di Nove+, (un progetto di welfare comunitario promosso da Mission Bambini per contrastare la dispersione scolastica e l’emarginazione sociale nella Zona 9 di Milano) e saranno il 31 Maggio alle ore 21 circa quando saranno ospiti dell’evento cittadino “Una finestra sul mondo” al Parco Savarino nel Quartiere Dergano.

Per rimanere aggiornati e scoprire altre curiosità su “RapInLab” potete consultare la pagina Facebook @rapinlabteam oppure il profilo Instagram @rapinlab. Per informazioni sul progetto e contatti: stilidispersi@virgilio.it<mailto:stilidispersi@virgilio.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...