Poesia al tempo del Covid 19

vorremmo condividere con voi le poesie scritte in questi giorni da Giovanni Gaiera, socio e compagno di strada del CNCA, per 10 anni membro del nostro esecutivo. Voce “dalle campagne a riso del Sudovest Milanese,Comunità Cascina Contina”.  Un bel regalo che forse ci aiuterà a ri-trovarci in questo tempo di grandi distanze.

L’invito per tutti è di condividere racconti, immagini,storie delle nostre realtà, vi aspettiamo!

Ci piace introdurre queste poesie con il commento di Carlo Alberto Caiani della Fondazione Padri Somaschi :

Giovanni,da sempre è sintesi di prassi e di pensiero di fatto e di locuzione parola incarnata nelle ferite della gente tutta,con una predilezione irresistibile  per gli ultimi in classifica. Cascina Contina è insieme monastero contemplativo e officina di riparazione.  Di motori a scoppio, e di uomini scoppiati. E’ barba, la sua, un po’ dotta che sa di  Enzo Bianchi di  Bose un po’ arruffata e scapigliata che odora di legna, di pollame, di barbera che vi sgocciola dentro e un po’ di sapienza medica, Gandalf degli infettivi, e degli infettati. Per questo, da tempo, trovo in “capitano” la sintesi delle sue plurime nature, e delle sue barbe.
Grazie  Capitano
Carlo Alberto

 

123456789101112131415

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...